Adobe Dreamweaver CC 2017

Crea magnifici siti web con questo potente editor HTML

  • Vote:
    5,4 (73)
  • Categoria:

    Creare siti web

  • Versione:

    2017

  • Compatibile con:

    Windows 10 / Windows 8.1 / Windows 8 / Windows 7

  • Lingua:In Italiano
  • Licenza:Prova
Adobe Dreamweaver CC 2017
Adobe Dreamweaver CC CC 2014.1

Che si tratti di impaginazioni professionali o siti Internet personalizzati, non esiste un incarico di elaborazione grafica web che Adobe Dreamweaver non possa gestire. Parte del pacchetto Adobe Creative Suite, è apprezzato anche a livello professionale per la completezza e l'efficienza nel funzionamento.

Adobe Dreamweaver è una delle piattaforme per l'impaginazione web più utilizzate in assoluto. Ma perché, dal punto di vista tecnico, gli utenti più affezionati apprezzano questo particolare software e lo scelgono rispetto a qualsiasi altro? Una delle ragioni più influenti è la possibilità di lavorare sulle pagine in modo diretto, con l'inserimento degli elementi simultaneo alla loro visualizzazione. In questo modo non ci sono differenze significative tra l'area di lavoro e il risultato finito, uno stratagemma eccellente per migliorare la velocità e il rendimento generale, soprattutto per gli incarichi più lunghi. Questa peculiarità comprende qualsiasi tipo di file multimediale, a partire dalle semplici caselle di testo fino ai contenuti audio e video.

Tutto ciò può comportare solo dei vantaggi se il software viene utilizzato da chi ha già un minimo di esperienza. Per i neofiti, al contrario, l'interfaccia potrebbe risultare difficile da interpretare e memorizzare in tutti i suoi componenti, caratteristica comune quando si analizzano i programmi di fascia alta. La semplificazione è stata possibile infatti solo per determinati parametri, che tuttavia non possono influenzare l'enorme quantità di funzioni che Adobe Dreamweaver incorpora (e che quindi devono essere pronte all'uso, a costo di mettere in pericolo l'essenzialità del software stesso). Se si è alle prime armi, quindi, potrebbe essere necessario spendere qualche tempo per studiare approfonditamente l'interfaccia di base e rendersi conto delle grandi potenzialità del programma.

Una delle funzioni più apprezzate dagli esperti del settore è l'opportunità di agire sul codice sorgente delle pagine web create, ovvero una lunghissima serie di caratteri alfanumerici tramite cui è possibile "smantellare" i vari elementi e ottimizzarne le caratteristiche per una visualizzazione priva di errori. A questo proposito, Adobe Dreamweaver è in grado di suggerire scorciatoie per il completamento dei vari frammenti di codice, tramite un'intelligenza artificiale che rileva il lavoro del programmatore e offre un ventaglio di possibilità fra cui scegliere, per risparmiare tempo e assicurarsi di agire secondo le proprie esigenze.

Oltre a tutto ciò, Dreamweaver può interagire efficacemente con tutti gli altri applicativi della suite Creative, senza escludere i collegamenti tramite server remoti. Questo per sfruttare appieno le potenzialità di ogni programma del pacchetto, che per ovvi motivi non possono condividere esattamente le stesse caratteristiche tecniche e di personalizzazione. Un'immagine da inserire in un sito web tramite Dreamweaver, per esempio, potrebbe essere corretta e ottimizzata tramite Photoshop.

L'unico tasto dolente del programma è il peso sulle risorse hardware. Così come qualsiasi altro software per la produzione professionale, infatti, Adobe Dreamweaver richiede una buona quantità di memoria RAM per i progetti più vasti e complessi, oltre ad occupare una certa percentuale di banda del processore. Ecco perché le CPU dual core di vecchia generazione potrebbero non essere in grado di gestire correttamente tutte le funzionalità della piattaforma. Dreamweaver viene venduto insieme a tutte le traduzioni disponibili, da impostare liberamente. La lingua italiana è compresa, quindi gli unici motivi per cui non acquistare il software potrebbero riguardare la qualità del proprio PC, caratteristica che in questo caso non può essere intesa come vero e proprio difetto del software stesso.

Pro
  • Ottime proprietà di comunicazione con gli altri programmi del pacchetto Creative
  • Supporto a numerosi formati web e agli interventi sul codice sorgente
  • Traduzione completa in lingua italiana
  • Collegamenti FTP per caricare i lavori svolti direttamente sul web
Contro
  • Molto pesante nei confronti dell'hardware

Dreamweaver è uno dei più completi programmi disponibili, anche in italiano, per creare, realizzare e gestire pagine HTML e siti internet. Sviluppato dalla società Macromedia, oggi fa parte del pacchetto Adobe Creative Suite, dopo l'acquisizione di Macromedia da parte di Adobe nel 2005.

La peculiarità di Dreamweaver sta nel fatto che il suo sistema permette di creare pagine web direttamente con l'inserimento nel foglio di lavoro di tutti gli elementi che servono per la realizzazione della pagina, quindi contenuti testuali, immagini e fotografie, collegamenti e link esterni.

Oppure, per i più esperti, c'è la possibilità di creare pagine web scrivendo direttamente il codice sorgente, anche con l'aiuto prezioso del sistema che suggerisce di volta in volta le varie possibilità fra le quali scegliere la parte di codice che si sta inserendo.

Tramite il sistema interno di collegamento FTP è possibile poi caricare direttamente le pagine create sul server remoto per renderle disponibili e fruibili nel web, oppure procedere con il procedimento inverso, cioè scaricare le pagine di un sito (conoscendo ovviamente le chiavi per accedere all'FTP), elaborarle e modificarle per poi ricaricarle sul server remoto e pubblicarle online.

Questo sistema integrato snellisce molto le procedure di creazione di un sito internet poiché permette di effettuare tutti i passaggi necessari in un solo programma, che risulta quindi completo e molto funzionale.

Essendo parte del pacchetto Adobe Creative Cloud, Dreamweaver può interagire con gli altri programmi per sviluppare il flusso di lavoro in maniera più veloce e dinamica, passando da un programma all'altro a seconda delle esigenze: se per esempio si deve ritoccare un'immagine possiamo gestire Photoshop direttamente con un comando di Dreamweaver, permettendo così all'utente di disporre a proprio piacimento di tutti gli strumenti utili per raggiungere in maniera assolutamente semplice il proprio obiettivo.

Fra le varie funzionalità delle ultime versioni: validazione dei contenuti (conformità W3C, World Wide Web Consortium); integrazione con i più importanti linguaggi di programmazione lato server (PHP etc.); configurazione di siti internet anche progettando in remoto; possibilità di visualizzare in tempo reale il risultato del progetto che si sta elaborando; Integrazione con jQuery.

In conclusione possiamo affermare che Dreamweaver costituisce il sistema più avanzato per progettare, creare, modificare, elaborare e pubblicare siti internet.

Pro

  • Interfaccia semplice da usare
  • Interazione con altri programmi Creative Cloud
  • Programmazione delle pagine web diretta sul foglio di lavoro
  • Elaborazione del codice per generare la pagina
  • Disponibilità di numerosi strumenti avanzati
  • Supporto di numerosi formati:HTML, CSS, Ajax, XHTML, PHP, ASP, XML, Javascript, ASP.NET, Adobe Cold Fusion e JSP
  • Supporto HTML5 (dalla versione CS6 in poi)
  • Strumenti per la gestione completa CSS
  • Possibilità di creare interfacce dinamiche
  • Opzioni per verificare la compatibilità cross browser

Contro

  • Complessità delle funzioni
  • Per uso esclusivamente professionale

Free alternatives to Adobe Dreamweaver CC

  • Power Spy 11.79
    Power Spy

    Power Spy

  • Dev-C++ beta 9.2 (4.9.9.2) 5.0
    Dev-C++

    Ambiente di sviluppo per programmare in C++ completamente gratuito

  • StarUML 5.02.1570
    StarUML

    Tutto il necessario per creare grafici UML

  • JavaExe 3.2
    JavaExe

    Apri e lancia le tue applicazioni Java

Screenshots di Adobe Dreamweaver CC 2017

Clicca sulle immagini per ingrandirle

Le opinioni degli utenti su Adobe Dreamweaver CC